Solo qualche giorno fa avevamo parlato di un possibile smartwatch prodotto della collaborazione tra Apple e Nike, immaginando un bracciale con funzioni legate a FuelBand e parzialmente basato sul suo software, che Nike non ha intenzione di lasciare nonostante i non proprio egregi riscontri sul mercato.

Oggi, invece, un nuovo rapporto di Reuters riportato da macitynet.it, ci offre nuove informazioni su quali potrebbero essere le funzioni di iWatch, immaginandole molto avanzate e non limitate ad un semplice smartwatch con funzionalità rivolte al fitness, un dispositivo insomma che dovrà stupire, anche perché si tratterà del primo vero prodotto frutto della dirigenza di Tim Cook, che vorrà fare il botto per consolidare la propria posizione di CEO.

Si tratterà, prevede Reuters, di uno smartwatch che includerà, oltre al monitoraggio del battito cardiaco ed al conteggio dei passi (dunque gli strumenti per il fitness), funzionalità mediche in senso più stretto, e ciò è intuibile dai summit tenuti da Apple con la Food and Drugs Administration, incentrati sul concepimento di applicazioni con lo scopo di trasformare lo smartwatch in un vero e proprio dispositivo medico, con funzioni come il monitoraggio di attività polmonare e l’analisi delle urine.

Una svolta seria con iWatch è preventivabile anche considerando il fatto che nel mercato degli smartwatch manchi un dispositivo in grado di catturare gran parte del pubblico, una svolta, insomma, simile a quella portata dal lancio di iPhone sul mercato.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

 photo credit: Brett Jordan via photopin cc