Oggi o al più tardi domani Apple dovrebbe rilasciare la nuova versione di iTunes. Mi stava quasi venendo da scrivere “la tanto attesa nuova versione” perché in effetti da quando è stata annunciata è partito il tormentone, ma tant’è. Era attesa addirittura per ottobre, poi è slittata a fine novembre per riscriverne alcune parti, secondo quanto dichiarato a Cnet da Apple, che a questo punto non ha più molto tempo se non vuole fare l’ennesima figuraccia di quest’ultimo periodo.

In un articolo dedicato a Mr Fix it, aka Eddy Cue (quello che ha appena cacciato il responsabile di Apple Maps), il Wall Street Journal afferma con sicurezza il prossimo debutto del nuovo software.

iTunes nell’ultimo trimestre ha portato nelle casse di Apple 2,1 miliardi di dollari, pari al 5,8 per cento del totale del fatturato. Si tratta del 64 per cento del totale del business generato dall’industria del download di musica da Internet (dati secondo trimestre 2012, fonte WSJ).

Quali saranno le novità introdotte da iTunes 11? Principalmente si tratterà di:

  • redesign in termini minimalisti dell’interfaccia utente;
  • possibilità di mettere in streaming audio, video e show tv acquistati da Apple senza doverli riscaricare;
  • forte integrazione con iCloud;
  • integrazione con Twitter e Facebook;
  • rimozione di Ping.

Da iTunes 11 ci si aspetta tanto per due motivi. Primo: l’avanzata di servizi come Pandora, Spotify e Deezer è una seria minaccia al modello di business di iTunes. Secondo: Cue è stata la persona chiamata da Steve Jobs a risolvere i problemi di MobileMe, trasformando di fatto quel fallimento nel successo che è oggi iCloud.

Per tutte le altre novità potete già consultare la pagina del Nuovo iTunes (e se si chiamasse così?) sul sito di Apple, da cui arrivano le immagini.