Il settore tecnologia spinge sempre di più, ed in particolare con le startup crea posti di lavoro più di molti altri settori. A conferma di ciò il progetto Smart & Born Digital di ItaliaOnline, azienda nata dall’unione di Libero e Virgilio, che qualche giorno fa ha annunciato la disponibilità di 2 milioni di euro nelle vesti di acceleratore di startup.

Tale progetto consiste nel reclutamento di 30 giovani laureati da non più di un anno nelle facoltà di informatica, ingegneria, matematica e fisica, da inserire nel ramo Information Technology dell’azienda. Oltre alla laurea nelle sopracitate facoltà, è richiesta, o almeno è ben accetta, una quanto più alta possibile conoscenza della lingua inglese.

E’ possibile candidarsi a far parte del progetto sino al 14 aprile, e dopo tale data seguiranno diverse fasi del processo di selezione, tra cui test attitudinali e di lingua inglese, colloqui sia di gruppo che individuali, e la presentazione di un progetto per valutare le capacità individuali e di cooperazione.

I 30 selezionati verranno inseriti nelle sedi aziendali di Assago (Milano) e Pisa, dove saranno impegnati con uno stage retribuito di 6 mesi, al termine del quale almeno 15 dei più meritevoli tra i partecipanti verranno assunti. Sicuramente un progetto interessante, nonché un’opportunità per i giovani di mettere in luce le proprie abilità nella fase immediatamente successiva alla laurea.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus e Twitter