Gli italiani, dal punto di vista tecnologico, sono considerati molto “arretrati” rispetto ai cittadini degli altri paesi europei e del mondo, invece una ricerca sugli acquisti online, dimostra che i nostri connazionali hanno una buona predisposizione agli acquisti online. 

Agli italiani piace fare compere, soprattutto online. Lo ha spiegato bene una ricerca della società multimediale Hi-Media Payments che ha provato ad interrompere il flusso d’informazioni che vuole relegare gli italiani ai margini della vita commerciale digitale. 

Anche quando si devono pagare cifre molto piccole, per esempio inferiori ai 10 euro, i consumatori italiani non si tirano indietro e per svuotare il carrello degli acquisti digitali, vanno a prendere la loro carta di credito. Non hanno assolutamente paura di pagare online.

Anzi, in Europa potremmo definirli addirittura dei pionieri dei micropagamenti online visto che sono secondi soltanto alla Germania con il 54% dei cittadini internauti usano forme di pagamento elettroniche per gli acquisti di musica, ebook e game.

E cosa comprano online gli italiani? Soprattutto musica e canzoni, oggetti d’acquisto preferiti dal 42% delle persone. Il 30% degli internauti, poi, è appassionato di video giochi, mentre soltanto un italiano su tre usa la carta di credito per comprare un ebook.

Interessante il fatto che molti utenti italiani di internet, il 27% del totale, siano disposti a pagare circa 3 euro al mese per fruire dell’informazione di qualità online.