Cominciamo dalla cronaca. La famiglia di una 23enne cinese ha denunciato la morte della ragazza a causa di una scossa presa dal proprio iPhone 5 collegato alla presa della corrente per la ricarica. La notizia sta facendo il giro del web e noi l’abbiamo letta su The Next Web.

La storia arriva direttamente dalla Cina. L’iPhone in questione era ancora sotto garanzia Apple e pare che per questo l’azienda di Cupertino, oltre alle necessarie condoglianze, abbia garantito che collaborerà con le autorità locali per capire i motivi del decesso.

Non è la prima volta che gli iPhone sono protagonisti di incresciosi quanto misteriosi episodi, fra tutti quello dell’iPhone che prende fuoco. Problema comune con diversi altri dispositivi, come il Samsung Galaxy S3. Ed è anche piuttosto normale che Apple voglia andare a fondo per capire cosa sia successo.

Alzi la mano chi non ha usato almeno una volta il proprio smartphone mentre era sotto carica. Ci sono diverse aziende che producono cover che ricaricano il telefono per ovviare al problema della durata della batteria e non ho mai sentito dire che queste possono essere pericolose. Qualcuno già dice che qualunque oggetto in ricarica è potenzialmente pericoloso, ma dal computer alla tv gli oggetti che usiamo sotto ricarica sono i più svariati e non mi pare che ci sia una morìa di persone uccise da scariche impreviste.

Non mi stupirei di scoprire che in casa della povera famiglia cinese ci fosse un problema legato alla corrente e che la scarica che ha ucciso la ragazza sia transitata attraverso l’iPhone così come sarebbe potuta passare attraverso un qualunque oggetto posto in carica. Certo, potrebbe anche trattarsi di un difetto di produzione di uno come di un intero stock di iPhone 5 e in quel caso sarebbe un bel problema per Apple e soprattutto per gli sfortunati possessori del device difettato. Aspettiamo e vediamo: l’unica cosa di cui sono sicuro è che a breve i giornali italiani saranno pieni di articoli sulla pericolosità dell’iPhone e di sedicenti esperti che ci spiegheranno se davvero l’iPhone può uccidere o meno.