Dalla versione GM di iOS 11 stanno arrivando tantissime informazioni che permettono di avere una quadra precisa su come sarà il prossimo iPhone X che sarà annunciato domani sera 12 settembre. Dall’analisi del codice sono emersi anche i dettagli sul funzionamento di Face ID, il tanto acclamato sistema di riconoscimento del volto che caratterizzerà questo modello. Il Face ID, cioè il sistema di riconoscimento del volto, servirà agli utenti per sbloccare l’iPhone, per autenticarsi su alcune pagine di Safari ed effettuare acquisti su iTunes.

Non è ancora chiaro se Face ID potrà essere utilizzato per Apple Pay in quanto le schermate di configurazione si iOS 11 emerse non non confermano, ma è importante sottolineare che la scoperta è da attribuirsi ad uno sviluppatore brasiliano ed in Brasile Apple Pay non è ancora attivo. Dunque, non è ancora detto che Face ID non possa essere utilizzato anche per confermare i pagamenti con lo smartphone.

Per quanto riguarda il processo di configurazione, gli utenti dovranno fare tap su “Registra faccia”. L’iPhone X, al quale punto, chiederà di muovere leggermente la testa. La fotocamera, infatti, deve registrare il volto dell’utente da varie angolazioni per acquisire un’immagine completa ed affidabile da utilizzare come modello.

Una volta effettuata l’acquisizione, il sistema sarà pronto ad essere utilizzato. Per autenticarsi con Face ID, gli utenti dovranno farsi vedere dalla fotocamera anteriore dell’iPhone X. Se il riconoscimento avrà successo, un’animazione darà esito positivo.

Insomma, un sistema di riconoscimento molto interessante che potrebbe risultare più affidabile di quelli già presenti in altri terminali. Se ne saprà di più, domani, con la presentazione dell’iPhone X.