Sotto l’aspetto del design, c’è poco da dire. Apple ha riciclato la scocca dell’iPhone 5/5S aggiungendo la colorazione Rose Gold. Ritroviamo quindi il display da 4 pollici IPS Retina con i suoi 326 pixel per pollice. Questo è sicuramente un buon display, dai colori ben tarati, e il rivestimento oleorepellente svolge bene il proprio compito. La luminosità (che si attesta su un valore massimo di 500 cd/m2), garantisce un’ottima visibilità anche in condizione di luce diretta.

Messa così, le decisioni in casa Apple potrebbero far storcere il naso a qualcuno. L’intento, tuttavia, è stato quello di andare incontro a coloro che cercano un dispositivo compatto e leggero perché non riescono ad adattarsi alle dimensioni sempre maggiori degli smartphone moderni. In fin dei conti a guadagnarne è, sicuramente, la praticità di utilizzo. Questo dispositivo si usa perfettamente con una mano sola e le forme ben collaudate garantiscono un grip ottimale.

Le prestazioni, invece, sono tutt’altro che contenute. Troviamo praticamente gli stessi componenti del fratello maggiore iPhone 6S. Il processore A9, supportato dai 2 GB di RAM, gestisce perfettamente tutti i processi. Il tutto scorre fluido e in modo preciso senza lag e rallentamenti.

Come il top di gamma, inoltre, anche iPhone SE dispone di una fotocamera posteriore da 12 MP con apertura f 2.2 in grado di registrare video a partire da una qualità base di 720p a 240 fps (per i video in slow-motion) fino al 4K a 30 fps. Per le foto possiamo scegliere tra il classico 4:3 e il formato quadrato, con la possibilità di scattare panoramiche fino a 63 MP. Per i video, invece, c’è la possibilità di registrare moviole e timelapse.

La qualità di questo sensore è ben nota, si difende in tutte le condizioni di luce restituendo file puliti e dai colori naturali, lo stabilizzatore digitale aiuta nei video (ma non è ai livelli di 6S Plus, che dispone della stabilizzazione ottica a 3 assi).

Poche rinunce

L’unica delusione sta nella fotocamera frontale, che non ha giovato di un upgrade. Abbiamo solo 1,2 MP, come su iPhone 6, anche se c’è la possibilità di sfruttare la luminosità del display come flash e illuminare meglio la scena – il Retina Flash.

Il Touch ID è di prima generazione, leggermente più lento quindi, e non è presente il 3D Touch, che sarebbe stato comunque poco utile in uno schermo di questa dimensione.

C’è però il supporto a tutte le nuove funzioni software implementate con iOS 9.3. Ad esempio, possiamo usufruire di NightShift, una modalità che ci permette di tarare i colori del display nelle ore notturne per non affaticare gli occhi. Ci si mette un po’ ad abituarsi ai nuovi colori tendenti al giallo, ma i vantaggi sono concreti.

Il comparto software è in classico stile Apple, la user experience è quella di iOS e qui il giudizio è strettamente personale. Abituati agli standard odierni, la multimedialità potrebbe un po’ risentire della diagonale limitata del display. L’audio dello speaker e quello delle chiamate è buono, in linea con quello che ci si potrebbe aspettare da uno smartphone del 2016.

La batteria ci ha piacevolmente sorpreso. Con una capacità di soli 1624 mAh, grazie al processore più efficiente e all’ottimizzazione software, iPhone SE arriva tranquillamente a sera inoltrata con un utilizzo abbastanza intensivo.

Il prezzo di vendita per la versione da 16 GB è di € 509 e di € 609 per quella da 64 GB. È economico solo se si considerano gli standard di Apple, e poi ci si mette pure la tassazione italiana che non aiuta di certo la causa.

In definitiva, lo compreresti?

A prima vista iPhone SE può sembrare un passo indietro, ma la scelta fatta a Cupertino di ampliare la propria offerta con un dispositivo d’ingresso è credibile. Non siamo solo noi a pensarlo, ma anche il mercato: il nuovo, piccolo iPhone sta infatti registrando eccellenti numeri di vendita a poca distanza dal suo lancio.

Sicuramente non è un iPhone 6S, ma per coloro che ancora possiedono un 4S, 5 o 5S e vogliono un upgrade in termini di prestazioni ma non di dimensioni, ci sembra un passaggio pressoché irrinunciabile.