Oggi Apple ha lanciato un nuovo iPod Touch. Display Retina, costo ridotto, e tutto il resto: tutto questo però è stato un piacevole diversivo per qualcosa di molto più importante: la produzione di un ipotetico iPhone economico è stata spostata, e non sarà più ingegnerizzata presso Foxconn. La catena di montaggio e la produzione di questo iPhone a basso costo saranno spostate presso Pegatron, concorrente di Foxconn, sicuramente di dimensioni minori e soprattutto nuova compagnia fornitrice per Apple, che precedentemente aveva accentrato tutta la produzione nelle celeberrime fabbriche cinesi.

Pegatron ha costruito negli anni un rapporto solido coi suoi acquirenti, tra cui troviamo Dell, HP, Microsoft. Sicuramente sarà una svolta epocale nel modo di produrre i device di Apple, che ormai da anni si affidava a Foxconn e alla sua fornitura. Sono destinati a cambiare anche i modi in cui la community e i giornalisti si sono procurati i rumor.

Ma soprattutto, vedremo uscire da quella fabbrica il famigerato iPhone economico, compagno dell’iPhone 5s di cui Silvio Gulizia ci ha già parlato. Apple si è rifiutata di commentare questa scelta, ma le circostanze risultano chiare: continuare la produzione della propria gamma di prodotti presso Foxconn, e iniziare la produzione all’interno di Pegatron di una nuova gamma di prodotti, a basso costo, maggiormente appetibili per le masse che chiedono sempre più iOS. Magari un po’ diverso, ma sempre iOS. Magari con un po’ più di personalizzazione, ma sempre iOS.

Photo credits: Johan Larsson via photopin cc