iPhone 8 sarà un terminale particolarmente innovativo ed anche molto costoso. Sul prezzo del futuro melafonino si specula già da un po’ di tempo e la maggior parte dei rumors è tutta concorde che chi vorrà comprare l’iPhone del decimo anniversario dovrà prepararsi a pagare molti soldi. Nel calderone delle ipotesi entra, adesso, Simona Jankowski, analista del gruppo Goldman Sachs, che afferma che l’iPhone 8 modello base potrebbe essere proposto a ben 999 dollari, tasse escluse. Si tratterebbe, nello specifico, della variante da 128GB. Quella con, invece, 256GB, potrebbe essere immessa sul mercato a 1099, sempre tasse escluse.

Secondo l’analista, per contenere i prezzi, Apple potrebbe optare anche per una versione da 32GB. Tuttavia, vista esclusività del prodotto ben difficilmente Cupertino rilascerà un modello meno “premium”.

Sempre secondo Simona Jankowski, analista del gruppo Goldman Sachs, l’iPhone 8 sarà dotato di uno schermo touch da 5,8 pollici con tecnologia OLED, di una fotocamera 3D con supporto alla realtà aumentata, nuove e ben più veloci memoria interne, il nuovo processore A11 e l’autenticazione biometrica. La parte frontale dell’iPhone 8 sarà tutta touch. Dunque, niente tasto frontale fisico.

Ovviamente trattasi sempre di speculazioni che come tali vanno prese. Alla presentazione dell’iPhone 8 mancano ancora diversi mesi e quanto emerso in queste ore potrebbe non corrispondere alla realtà. Se ne saprà di più nelle prossime settimane.