Con il lancio ufficiale di iPhone 8, non poteva non arrivare il consueto teardown realizzato da iFixit. Lo smontaggio non ha comportato grandi difficoltà in quanto l’iPhone 8 è molto simile al suo predecessore non solo fuori ma anche dentro. Da evidenziare un dato curioso: il teardown è stato effettuato in diretta streaming.

Tra gli elementi di spicco scoperti dal assemblaggio dell’iPhone 8 la batteria. Da tempo si speculava che fosse più piccola di quella dell’iPhone 7 e il teardown ha potuto confermare questa ipotesi. La nuova batteria dispone di una capacità di 1821 mAh contro i precedenti 1960 mAh. L’autonomia, comunque, non dovrebbe variare visto che il nuovo processore è meno energivoro del precedente.

Il teardown ha rilevato anche il dispositivo dedicato alla ricarica wireless posto sulla parte posteriore della scocca, protetto da un adesivo nero. Il display, per quanto simile a quello del precedente modello, è, in realtà, differente in quanto non si tratta della medesima unità.

Altro elemento molto interessante la nuova scheda madre. Qui, il teardown ha evidenziato il nuovo processore A11 Bionic saldato assieme ai 2GB di memoria RAM che, quindi, vengono confermati. Il modem è realizzato da Qualcomm e si tratta, nello specifico, del modello Qualcomm Snapdragon X16. Un modello già noto per supportare la connettività Gigabit.

iFixit ha notato, anche, interessanti particolari sulla fotocamera posteriore che all’apparenza sembra uguale a quella dell’iPhone 7 ma che in realtà dispone di un sensore più grande, nonostante siano, entrambe, da 12MP.