Il prossimo iPhone 8, o meglio i tre nuovi modelli che la mela morsicata annuncerà il prossimo autunno, saranno tutti dotati di supporto alla ricarica wireless e disporranno di un sofisticato strato di grafite per dissipare meglio il calore. Secondo, infatti, Ming-Chi Kuo, l’analista di KGI, dunque fonte nota ed affidabile, la ricarica wireless che inizialmente sembrava che potesse essere disponibile solo per il top di gamma di Apple, dovrebbe essere, invece, disponibile per tutti e tre i modelli che la società annuncerà. Si ricorda, infatti, che delle tre varianti, solo una dovrebbe fregiarsi del nome di iPhone 8, mentre le altre dovrebbero rappresentare una sorta di versione aggiornata dell’attuale iPhone 7.

Secondo Ming-Chi Kuo, Apple adotterà un design in vetro che dovrebbe consentire di ridurre le interferenze durante l’utilizzo della ricarica wireless. Tuttavia, l’accoppiata vetro più ricarica wireless dovrebbe rendere più difficoltoso, soprattutto per l’iPhone 8, dissipare il calore generato. Per risolvere questo problema Apple avrebbe pensato di inserire un sottile strato in grafene per proteggere alcune componenti del terminale, come il sensore del 3D Touch dal calore eccessivo prodotto.

Trattasi di soluzioni altamente sofisticate per prevenire eventuali problemi nel lungo periodo. Trattandosi, ovviamente, di indiscrezioni, devono essere prese come tali anche se in questo caso la fonte è ritenuta altamente affidabile.

Tuttavia, l’utilizzo del grafene renderebbe ancora più costosa la realizzazione dell’iPhone, un costo aggiuntivo che inevitabilmente andrebbe a riversarsi sulla tasche dei clienti. Forse, proprio a causa anche di questa sofisticata soluzione tecnica, il nuovo iPhone costerà più di 1000 euro.