Continuano incessanti i rumors sull’iPhone 8, il melafonino del decimo anniversario che dovrebbe offrire contenuti di altissimo profilo ed essere particolarmente innovativo. Di questo terminale si specula già da un po’ di tempo ed appare assodato che Apple intende rimuovere il tasto Home per lasciare più spazio al display. Il noto analista Ming Chi Kuo scende, al riguardo, nei dettagli confermando la rimozione del tasto Home con l’arrivo di tasti virtuali sul display.

In particolare, l’iPhone 8 disporrebbe di un display da ben 5,8 pollici ma solamente 5,15 sarebbero effettivamente utilizzabili. La parte rimanente dello schermo sarebbe occupata dai tasti virtuali. L’unica cosa che non appare ancora chiara è se quest’area funzionale sarà riservata esclusivamente ai tasti virtuali o se potrà essere sfruttata per altri scopi. Appare, chiaro, dunque, che l’iPhone 8 seguirà la moda attuale di creare smartphone a tutto schermo con la rimozione dei tasti fisici.

Rimane solo da capire che fine farà il sensore per le impronte digitali, se, cioè, troverà un’altra collocazione o se sarà integrato nel display. Sicuramente, di questi dettagli tecnici se ne saprà molto di più nel corso dei prossimi mesi visto che l’iPhone 8 sarà presentato il prossimo autunno. Tutta questa tecnologia si pagherà, però, molto cara. Secondo Ming Chi Kuo, i costi di produzione dell’iPhone 8 potrebbero crescere anche di oltre il 50% a causa dell’implementazione di molte soluzioni innovative.

Proprio per questo, l’analista non solo conferma le voci che davano il prezzo dell’iPhone 8 sui mille dollari ma che questa cifra non sarà il prezzo della versione top class ma bensì della variante di base.