Sono passati solo alcuni giorni dalla commercializzazione dei nuovi iPhone 6s ed iPhone 6s Plus, ma come sempre la macchina dell’informazione e dei rumors non si ferma, pensando già ampiamente a come potrebbe essere (presumibilmente nel 2016) il prossimo iPhone 7, che non appartenendo alla serie dovrebbe portare al mercato tanti ed importanti cambiamenti sul piano del design oltre che su quello delle caratteristiche hardware come è stato per gli attuali top gamma la cui estetica è praticamente rimasta invariata escludendo un’impercettibile aumento dello spessore dovuto all’introduzione del 3D Touch.

Come riporta Redmond Pie il nuovo dispositivo (secondo una nota informativa degli analisti di Piper Jaffray) potrebbe essere dotato di un nuovo schermo in zaffiro, oltre a presentare una batteria migliorata dalla maggiore durata e l’eliminazione del tasto Home, o per la precisione del tasto Home fisico. Infatti questo potrebbe essere trasformato in un tasto virtuale integrato nel display permettendo un importantissimo risparmio di spazio sulla scocca di iPhone 7 che si tradurrebbe in una diminuzione del rapporto tra corpo e display del dispositivo. In questo scenario si propone un problema non secondario però, perché Apple dovrebbe trovare una nuova collocazione al lettore di impronte digitali, che in realtà senza troppe difficoltà potrebbe essere spostato come accaduto con diversi smartphone top gamma sulla parte laterale o posteriore del dispositivo.

Secondo il report tale modifica potrebbe essere incoraggiata dall’introduzione del già citato 3D Touch, con cui sarebbe potenzialmente più semplice trasformare il tasto home (presente sinora in tutte le generazioni di iPhone) da fisico a virtuale. Per il momento si tratta di rumors da prendere assolutamente con le pinze, dato che manca un anno al prossimo autunno, periodo dell’anno in cui solitamente Apple introduce i nuovi iPhone ed in cui dunque potremmo vedere iPhone 7, ed in tale intervallo di tempo vedremo decine di report che affermeranno a più riprese possibili caratteristiche anche contrastanti, non resta quindi che attendere per saperne di più.