iPhone 6s ed iPhone 6s Plus, i nuovi smartphone Apple, sono stati commercializzati solo da qualche giorno nei paesi coinvolti dalla prima ondata di distribuzione, e già si inizia a parlare di ciò che sarà in futuro, ovvero quello che per logica dovrebbe presumibilmente chiamarsi iPhone 7. Certo è da dire che alcuni rumors erano già in rete prima della presentazione di iPhone 6s, ma sicuramente non siamo di fronte ad informazioni da considerare affidabili, per quanto queste possano essere interessanti praticamente ad un anno dal periodo in cui dovrebbe uscire iPhone 7.

Come riporta Phone Arena infatti sembra che il prossimo iPhone possa avere una interessante caratteristica fisica, ovvero essere waterproof, resistente all’acqua. Secondo alcune informazioni provenienti dalla Cina potrebbe innanzitutto ancora cambiare il materiale utilizzato per la costruzione dello smartphone, passando dall’Alluminio Serie 7000 (che già è estremamente resistente e non a caso utilizzato nell’industria aerospaziale) ad uno ancora più resistente sul quale però non sono stati forniti ulteriori dettagli.

Ciò che emerge è che proprio grazie all’utilizzo di tale materiale ultraresistente l’acqua non sarebbe in grado di filtrare all’interno della scocca ed intaccare quindi le componenti dell’eventuale iPhone 7. In base a tali informazioni si può supporre addirittura che il dispositivo possa essere commercializzato in futuro con la certificazione apposita per l’indennità al contatto ed all’immersione nell’acqua. Il report arriva con grande puntualità, visto che solo qualche ora fa abbiamo potuto vedere che anche iPhone 6s ed iPhone 6s Plus sembrano essere waterproof, con un test che li vede immersi nell’acqua per oltre 60 minuti e senza alcun problema nel funzionamento.

Tornando ad iPhone 7, ricordiamo tra le altre possibili caratteristiche che potrebbe essere ancora più sottile degli attuali iPhone, e per questa ragione sfoggiare una porta per auricolari ridisegnata e dalle dimensioni ridotte rispetto all’attuale jack standard da 3,5 mm oltre ad una forma non più circolare ma a D. Non ci resta che attendere i prossimi report per poter determinare l’affidabilità dei rumors.