Sono passati solo pochi giorni da quando Apple ha presentato il nuovo iPhone 7, e ancora meno da quando ha avuto inizio la sua commercializzazione. Non per questo però si può dire che non ci siano stati problemi con il dispositivo, con diversi utenti a lamentarsi di alcuni malfunzionamenti. In primo luogo, come già abbiamo riportato, alcuni lamentano strani rumori quando iPhone 7 è sotto pesante carico di lavoro (per esempio nell’esecuzione di video, giochi), ma pare che questo non sia un problema troppo grave per l’utilizzo globale dello smartphone.

Nelle ultime ore però, come riportato dal sito statunitense specializzato in informazione e notizie su Apple, MacRumors, sarebbe emerso un nuovo problema relativo stavolta al funzionamento delle cuffie Lightning. Utilizzando infatti le nuove EarPod Lightning su iPhone 7, si manifesta occasionalmente un bug per cui il telecomando remoto delle cuffie (volume e avanzamento traccia) non funziona più, smettendo completamente di rispondere ai comandi e quindi di rispondere a una chiamata e attivare Siri, oltre che regolare come già detto il volume. Apple avrebbe dichiarato di essere al lavoro per risolvere il problema, che comunque non avrebbe una particolare modalità di manifestazione, ma sarebbe bensì casuale, e l’unico modo – per il momento sino alla distribuzione di un update risolutivo – per risolvere sarebbe disconnettere e collegare nuovamente le cuffie.

In questo momento non è ancora sicuro se il bug riguardi anche le cuffie con connettore Lightning di terze parti, ma sembrerebbero esserci state segnalazioni per il malfunzionamento anche utilizzando l’adattatore 3.5 mm to Lightning per iPhone 7, dunque con l’utilizzo di auricolari tradizionali. Ricordiamo infine che Apple ha scelto di rimuovere il jack standard da 3.5 mm da iPhone 7 e 7 Plus, per questa ragione lo smartphone arriva con cuffie EarPod Lightning nella confezione ed un adattatore per chi preferisce utilizzare altre cuffie o auricolari.