Tornando indietro a settembre ricordiamo come Apple abbia presentato i nuovi iPhone 6s e iPhone 6s Plus, con i quali ha effettuato un leggero passo indietro nello sviluppo di uno smartphone sempre più sottile. Lo spessore dei due modelli è infatti aumentato di 0,2 mm rispetto ai precedenti iPhone 6 e iPhone 6 Plus, presumibilmente a causa dell’integrazione della tecnologia 3D Touch nel display passando da 6,9 a 7,1 mm e da 7,1 a 7,3 mm rispettivamente. Facciamo ora una salto in avanti all’autunno 2016, nel quale l’azienda di Cupertino dovrebbe presentare seguendo la scaletta degli anni precedenti il nuovo iPhone 7, con cui presumibilmente assisteremo ad un’importante revisione del design.

Oltre all’integrazione di nuove caratteristiche di grande interesse come una doppia fotocamera esterna (che potrebbe però essere limitata al più grande iPhone 7 Plus) dovremmo quindi vedere novità estetiche, tra cui spicca proprio come riportato di recente da Phone Arena una forte diminuzione dello spessore, che renderebbe iPhone 7 un dispositivo estremamente sottile, con buone probabilità il più sottile prodotto Apple di sempre. Ciò sarebbe possibile grazie a diverse modifiche tra cui come già affermato dagli analisti in precedenza a più riprese la rimozione del classico jack da 3,5 mm per il collegamento delle cuffie – che passerebbero così ad una porta Lightning universale – e la fusione di chip in silicone e componenti semi-conduttori.

Così iPhone 7 vedrebbe una quantità decisamente superiore di spazio libero internamente, che potrebbe consentire anche l’adozione (chiesta a gran voce dagli utenti) di una batteria più capiente rispetto a quella attualmente utilizzata sui top gamma iPhone 6s e iPhone 6s Plus. Tornando però allo spessore, vediamo come il grande risparmio di spazio potrebbe consentire la costruzione di un dispositivo con uno spessore compreso tra 6 e 6,5 mm, che vorrebbe dire una riduzione dello spessore di qualcosa come un millimetro, difficilmente percettibile all’utente ma un progresso importante nella strada che porta alla creazione del dispositivo dal design perfetto.