Apple iPhone 7 è un grande terminale, uno dei migliori della sua categoria, ma che possiede probabilmente un unico vero difetto: il prezzo molto alto. Gli italiani, infatti, possono acquistare il nuovo melafonino a partire da 799 euro per superare abbondantemente i 1100 euro per la declinazione Plus con il maggior quantitativo di memoria inclusa. Per l’utente finale, dunque, i prezzi sono molti alti ma dal punto costruttivo, invece, i costi sono decisamente inferiori anche se comunque non contenuti. CNN Money, infatti, ha smontato il nuovo nato di Cupertino stendendo un completo rapporto delle stime dei costi per ogni componente inclusa nel dispositivo, scoprendo che costruire un iPhone 7 con 128 GB di memoria costa circa 292 dollari. Da evidenziare, a titolo di confronto, che in America il modello analizzato costa 750 dollari. Dunque, il costo di produzione rappresenta circa il 39% del prezzo di vendita.

Ovviamente, da questo conto non sono inclusi elementi come i costi di progettazione, di marketing e di tutti quei tasselli che poi permettono alle aziende si calcolare il prezzo reale di vendita. Complessivamente, comunque, costruire un iPhone 7 costerebbe di più che realizzare un iPhone 6S. Inoltre, lo smartphone di Cupertino risulta più caro anche del Galaxy S7.

Di seguito i costi dei singoli componenti dell’iPhone 7 secondo CNN Money:

  • Schermo – 37 dollari
  • Batteria – 4 dollari
  • Fotocamere – 26 dollari
  • Scheda logica – 74 dollari
  • Speakers – 11,50 dollari
  • Case – 22 dollari
  • Altri componenti – 117,50 dollari