Per ora siamo fermi ad iPhone 6 ed iPhone 6 Plus, ma è risaputo che i rumors guardano già avanti. I più recenti riguardano addirittura iPhone 7, ovvero la versione dello smartphone che potremmo vedere tra diversi anni, si parla del 2018. Questo potrebbe verosimilmente essere il nome utilizzato, considerando che le voci ed i report sul successore dell’attuale smartphone ci dicono che il nome di questo (non si sa ancora se saranno riproposte entrambe le dimensioni anche se è abbastanza probabile) potrebbe essere iPhone 6s. Questo dispositivo potrebbe presentare parecchie novità, tra cui spiccherebbe il tanto atteso upgrade della fotocamera esterna, che potrebbe essere dotata di sensore Sony da 12 MP, più tante altre innovazioni, per esempio il flash presente anche nella camera interna.

Si tratta, ed è opportuno sottolinearlo, solamente di rumors per ora, voci da prendere dunque con le dovute precauzioni che però forniscono qualche interessante informazione su quelli che potrebbero essere gli scenari futuri dello smartphone Apple. In futuro infatti, secondo quanto riportato da Phone Arena, iPhone 7 o qualunque sia il nome del dispositivo del 2018 potrebbe essere dotato di display curvo OLED al posto del tradizionale schermo piatto (in foto iPhone 5). Gli stessi pannelli sarebbero attualmente già in lavorazione in Corea ad opera di Samsung ed LG, con quest’ultima azienda che è attualmente tra i fornitori di schermi di Apple.

Ricordiamo poi che LG ha già un proprio dispositivo con schermo curvo, LG G Flex 2, e sta attualmente fornendo ad Apple anche i display OLED per Apple Watch, perciò appare plausibile uno sviluppo già attivo di pannelli curvi in via sperimentale per il futuro. Il 2018 potrà sembrare una data molto lontana, ma l’azienda di Cupertino ha sempre dimostrato, sin’ora, di saper attendere il momento di giusta maturità di una tecnologia per lanciare un dispositivo che ne sia dotato. E’ dunque plausibile che lo schermo curvo sia già in lavorazione ma non venga reso disponibile prima di qualche anno. Non ci resta che stare a vedere.