Apple annuncia ogni anno una serie di nuovi dispositivi, e tra questi spicca sempre il più importante per diffusione ed impatto sul mercato: iPhone. In merito a questo l’azienda produttrice tiene sempre segrete diverse specifiche tecniche, rifiutandosi anche di commentarle. iPhone 6s, disponibile in commercio solo da qualche giorno ha ricevuto proprio questo trattamento, e tra le caratteristiche non rese note dalla Mela c’è la RAM, per cui anno dopo anno c’è il rifiuto nel rivelare di quanta memoria abbia bisogno il dispositivo per funzionare. Fortunatamente per verificare tali informazioni bastano solo gli strumenti e le competenze giuste.

A pochi giorni di distanza dalla commercializzazione di iPhone 6s e della più grande versione Plus gli smartphone sono arrivati come riporta The Verge nelle mani anche degli utenti più esperti, e qualcuno di questi si è già preso la briga di smontare pezzo per pezzo un 6s per osservarne nel dettaglio le componenti. Ci riferiamo al team di iFixit, che ha potuto sciogliere diversi dubbi, primo tra tutti proprio quello sopracitato: sul nuovo iPhone 6s ci sono 2 GB di RAM, il doppio rispetto alla versione precedente dello smartphone Apple, nonché la prima volta che l’azienda potenzia tale caratteristica dall’introduzione di iPhone 5 datata 2012. La RAM è inoltre più veloce, con il passaggio dalla LPDDR3 alla LPDDR4.

Se vi state chiedendo perché se si tratta di un cambiamento tanto importante questo non sia stato evidenziato da Apple, la risposta è nel fatto che la concorrenza (si pensi a Samsung) introduceva 2 GB di RAM sui propri smartphone già alcuni anni fa, ma a Cupertino non interessa entrare in uno specifico conflitto per tale specifica di iPhone, dal momento che l’ottimizzazione del sistema operativo garantisce ugualmente performance di alto livello.

Dalla scomposizione di iPhone 6s – che abbiamo visto essere anche resistente all’acqua – la RAM non è stato l’unico dettaglio rivelato. Infatti è giunta anche un’altra conferma, relativa alla capacità dalla batteria che diminuisce rispetto ad iPhone 6 passando da 1810 a 1715 mAh. Tale passo indietro è stato necessario con ogni probabilità per implementare la nuova tecnologia 3D Touch ed il nuovo Taptic Engine senza intaccare il design e lo spessore del dispositivo. Fortunatamente la durata della batteria non sembra aver accusato il downgrade ed essere la medesima del precedente iPhone.