Una delle principali novità del nuovo modello di iPhone, che dovrebbe chiamarsi salvo grandi stravolgimenti nel programma da parte di Apple iPhone 6s dovrebbe essere secondo le aspettative e vari report/rumors la fotocamera, che nel sensore principale da 8 dovrebbe passare a 12 MP, un importante salto in avanti per gli smartphone della Mela, se di considera che la stessa camera da 8 MP utilizzata tuttora sui top gamma iPhone 6 e iPhone 6 Plus è stata introdotta nel lontano 2011 con iPhone 4S, nonostante negli anni ci siano stati ovviamente miglioramenti alla stessa.

Come riporta 9to5Mac, con il nuovo sensore i prossimi iPhone saranno in grado di scattare con una risoluzione maggiore fotografie dalle dimensioni maggiori e dunque con maggiore qualità. Inoltre con il nuovo processore di immagine che dovrebbe essere integrato con Apple A9, non dovrebbero esserci perdite di qualità con le immagini catturate dalla nuova fotocamera. Oltre allo scatto delle fotografie dal sensore esterno ci saranno anche però altre novità, a partire dalla possibilità di registrare video 4K, e iPhone 6s sarà – nonostante Galaxy S5 la offra dal 2014 – tra i primi smartphone sul mercato ad offire tale feature.

Ma attenzione perché le novità della fotocamera non dovrebbero riguardare solamente quella esterna. Anche la camera interna FaceTime dovrebbe essere oggetto di importanti migliorie da parte di Apple, non solo nel sensore che verrà migliorato garantendo una maggiore qualità negli scatti, ma anche (e questo sarà un elemento che piacerà ai tanti appassionati di autoscatti) con l’introduzione di un selfie flash per illuminare i volti in ambienti bui. Non dovrebbe trattarsi come affermato in precedenza da alcuni report di un flash LED, ma di una luce creata in maniera simile a quanto offerto da Snapchat, ovvero con una rapida schermata bianca nel momento in cui si preme il tasto di scatto con la fotocamera interna.

Appuntamento al 9 di settembre per tutte le informazioni a proposito.