Apple è pronta a rinnovare la propria linea di smartphone: iPhone 6S dovrebbe infatti arrivare – compresa la variante più grande che dovrebbe chiamarsi iPhone 6S Plus – a settembre, volta a rinnovare in maniera consistente l’attuale iPhone 6, non tanto nelle forme e nel design ma piuttosto nelle caratteristiche interne. Secondo un recente report inoltre, pare che l’azienda di Cupertino sia pronta a dire addio alla versione 16 GB dei propri dispositivi proprio a partire da iPhone 6S, che dovrebbe perciò essere disponibile con 32 GB di storage interno nella versione con minore capacità.

Non dovremmo quindi più essere in grado, come riporta Phone Arena, di vedere un nuovo modello con “soli” 16 GB di memoria interna, e con ogni probabilità questo è dovuto al fatto che come ben saprete iPhone non è dotato di slot per schede di memoria in grado di espandere la stessa, e 16 GB sono ormai spesso insufficienti anche solo per l’archiviazione delle applicazioni. Vedremo dunque dopo iPhone 6 e 6 Plus il ritorno della versione da 32 GB prima di quelle da 64 e 128. Nonostante iOS sia poi progressivamente più ottimizzato per occupare meno spazio, pare che su iPhone 6 questo occupi il 20 percento della memoria, lasciando effettivamente disponibili qualcosa su 13 GB, che tra musica e altri contenuti vengono utilizzati mediamente molto in fretta.

Apple seguirebbe con questo cambiamento quello di Samsung, che con Galaxy S6 ed S6 edge ha rimosso dai suoi top gamma lo slot per microSD, ma allo stesso tempo ha aggiornato la linea ponendo come entry level il modello da 32 GB. Non abbiamo certo notizie ufficiali o confermate in alcun modo, perciò trattandosi di rumors è opportuno prendere le voci come tali, sino all’effettiva presentazione di iPhone 6S, che dovrebbe essere programmata per settembre, nonostante ogni giorno ci siano leak delle componenti, ultima delle quali è stata la presunta scocca posteriore.