Il nuovoiPhone 6 è stato messo alla prova (tutto filmato e ovviamente finito su YouTube) con un test consistente nell’immersione nell’azoto liquido prima, e in un colpo di martello ben assestato poi. Direte, ma che senso ha? A parte la pura curiosità nel vedere a cosa o meno il dispositivo è in grado di resistere, c’è ben altro. Il lancio di un nuovo top gamma o comunque un dispositivo tanto atteso, come è stato per iPhone 6 con rumors a non finire, è sempre un evento mediatico dal grande rilievo, e diciamo anche un’ottima opportunità di farsi notare dal grande pubblico, specialmente se si ha un grosso canale su YouTube.

Ecco che quindi si cerca di eseguire i test più disparati e curiosi, quelli che possano potenzialmente interessare il pubblico e diventare quindi virali. Questo è il caso del test eseguito dai ragazzi di RatedRR, il cui esito pare in realtà già scontato, con l’utilizzo di un prodotto inusuale come come l’azoto liquido. Diciamo che è un test più curioso rispetto al tentativo di piegare iPhone con le mani. Vediamo cosa è successo dopo il video.

Come già accennato, l’esito del test sembrerebbe essere la rottura dell’iPhone 6, ma non è proprio così. Il dispositivo, portato a temperature bassissime, viene poi colpito con un martello: gran parte del dispositivo viene ridotto in briciole, ma ci sono delle parti che si salvano, come la scocca in metallo che risulta inclinata, ed il simbolo della Mela situata nel retro del dispositivo, che salta via al momento della martellata. Altra notizia curiosa è quella degli utenti che hanno caricato il proprio iPhone nel microonde, di  cui ci ha parlato Federico Moretti.

Ma vediamo, piuttosto, il video del test con l’azoto liquido:

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

foto: screenshot da video