Proprio stamattina Federico Moretti parlava di un iPad Maxi da 13 pollici: il complementare che Federico non ha citato, tuttavia, è che Apple non sta giocando solo con gli schermi dei propri tablet, ma sta anche sperimentando qualcosa di nuovo per l’iPhone, che dovrebbe avere nella sua prossima versione (non iPhone 5S, quella è una questione già archiviata) un monitor da 4.7 pollici. Che cosa significa questo? Significa parecchie cose: innanzi tutto bisognerà controllare bene la diagonale del dispositivo, perché Apple potrebbe decidere di differenziarsi dai device Android preferendo lo sviluppo in altezza (sempre proporzionato ovviamente, mica posso tenere in mano una spada laser).

Nonostante questo, comunque, servirà a qualcosa ad Apple aumentare la taglia dei suoi display? Secondo me no: io sono possessore di un Galaxy S3, e come ratio di grandezza del device non mi trovo molto bene; trovo i phablet ridicoli, e anche se il mio non lo è, mi trovo comunque in una situazione borderline in cui utilizzare lo smartphone con una mano sola è veramente arduo.

Sinceramente spero che il form factor di iPhone rimanga invariato per molte altre versioni: non tutti hanno preso bene i piani riguardanti un iPhone economico, e gli sviluppatori sono preoccupati riguardo l’introduzione di una nuova risoluzione per cui sviluppare e di cui (di conseguenza) doversi preoccupare. Con un dispositivo più grande gli utenti Apple percepirebbero un omologarsi dell’azienda a una moda dettata dalla produzione asiatica, ed essenzialmente da Samsung, ma non solo: la community degli sviluppatori dovrebbe digerire l’ennesima nuova specifica in quanto a risoluzione, e quindi l’ulteriore frammentazione della piattaforma.

Photo credits: William Hook via photopin cc