Giugno? Luglio? Assolutamente no: da analisti autorevoli come Ming-Chi Kuo arriva l’ultimo parere (che più che un parere è una vera e propria notizia). L’iPhone 5S arriverà sul mercato per novembre, dato che Apple a quanto pare sta avendo dei problemi abbastanza grossi con la produzione dei device di nuova generazione. Non solo quindi iPhone 5S, che in futuro potrebbe anche essere un device ibrido, ma anche il famigerato iPhone economico, nonché l’iPad Mini 2, il successore dell’iPad Mini, di cui siamo impazienti di vedere le nuove caratteristiche.

Perché tutto ciò? Beh, a ciascuno il suo: iPhone 5S, delle cui caratteristiche ci ha parlato Silvio Gulizia, secondo i rumor integrerà un lettore di impronte digitali direttamente sotto il tasto home (anche se ci credo poco), e in fase di produzione potrebbero star nascendo problemi relativi all’impementazione hardware. Problemi di natura ben più realistica affliggono invece iPad Mini 2 e soprattutto l’iPhone a basso costo: è noto infatti che ci siano problemi nella fase di produzione, relativi al Retina Display dell’iPad Mini 2, e soprattutto relativi alla colorazione del monitor per quanto riguarda invece l’esemplare “a pochi euro” (?) dell’iPhone.

Personalmente tendo a non credere a tutte queste affermazioni, di solito, ma la realisticità dei report stavolta mi fa propendere per il credito: a parte il lettore di fingerprint, infatti, gli altri due problemi riportati sono assolutamente possibili in ambito industriale, e se tutto ciò è vero, è molto probabilmente che le release dei prodotti Apple slittino da agosto ad un periodo che va da settembre (ottimisticamente) a novembre (nel caso peggiore).

Photo credits: Mike Lau via photopin cc