L’iPhone 2018 LCD potrebbe essere dotato di un display molto più resistente ma senza il 3D Touch. Queste nuove indiscrezioni arrivano da KGI Securities e nello specifico dal sempre ben informato Ming-Chi Kuo che afferma che Apple potrebbe smettere di utilizzare la tecnologia in-cell all’interno del pannello LCD che sarà utilizzato nell’iPhone 2018 con display da 6,1 pollici. Secondo Ming-Chi Kuo, la mela morsicata starebbe valutando la possibilità di passare ad utilizzare la tecnologia CGS (Cover Glass Sensor) che ingloba i sensori del touch screen direttamente dentro il vetro.

L’utilizzo di questa soluzione porterebbe a due vantaggi importanti: il primo sarebbe relativo ad una maggiore resistenza ed il secondo riguarderebbe la riduzione del peso. Dal punto di vista della qualità d’uso e della resa dei colori non ci sarebbero differenze rispetto ad adesso. Dunque, un ipotetico iPhone 2018 LCD con questa tecnologia risulterebbe soprattutto più resistente agli urti.

La tecnologia CGS (Cover Glass Sensor), però, è costosa e porterebbe ad un incremento dei cosi di produzione nell’ordine del 15-25%. Per compensare questi rincari, Apple starebbe pensando di rimuovere i sensori che permettono il funzionamento del 3D Touch.

Il 3D Touch, però, potrebbe essere comunque implementato attraverso una seconda pellicola dotata di sensori che Apple potrebbe decidere di implementare sul display. Bisognerà attendere ancora qualche mese e nuove indiscrezioni per capire esattamente quale sarà il futuro del 3D Touch, anche perché, sempre secondo Ming-Chi Kuo, la tecnologia CGS (Cover Glass Sensor) potrebbe essere adottata su tutti gli iPhone, anche le varianti OLED, a partire dal 2019.

Se queste indiscrezioni dovessero risultare veritiere, sarà interessante capire che fine farà il 3D Touch nell’iPhone 2018 LCD. Una sua effettiva scomparsa potrebbe far pensare che questa sia la strada che seguirà Apple anche su tutti i suoi futuri dispositivi mobile.