Ci siamo. Il prossimo 22 ottobre, secondo quanto riportato da diversi siti, fra cui AllThingsD, Apple ha in programma un nuovo evento e non è difficile immaginare di cosa si parlerà. Se poi le solite anonime fonti confermano, siamo a cavallo. Ecco dunque cosa vi dovete aspettare per quel giorno.

Mac Os X Mavericks
Apple dovrebbe rilasciare ufficialmente la nuova versione del sistema operativo per desktop, che non recepirà ancora la rivoluzione grafica introdotta con iOS 7, ma inserirà il turbo boost nel motore dei nostri Mac grazie soprattutto alla funzione Timer Coalescing.

iPad 5
Anche se non ce ne curiamo più di tanto, Apple è in procinto di rilasciare un nuovo iPad. Il fatto è che stiamo così bene con i nostri iPad 3 e 4 – e tutto sommato anche con il 2 – che non vediamo cos’altro si possa aggiungere. Così Apple punterà ad alleggerire il nuovo iPad rendendolo più sottile e inserendo una fotocamera migliorata, non certo a livello di quella dell’iPhone 5S, ma che potrebbe pareggiare almeno quella dell’iPhone 4S. Con ogni probabilità però il nuovo iPad avrà un’architettura a 64 bit come l’ultimo melafonino e questo migliorerà nettamente le prestazioni.

iPad mini Retina
È quello che il pubblico si aspetta e, anche se le indiscrezioni sono contrastanti, sono piuttosto convinto che Apple lo annuncerà. Probabilmente non arriverà subito, ma sarà in vendita entro Natale. Sarà curioso vedere se anche in questo caso Apple inserirà il nuovo chip A7. In questo caso porterebbe l’iPad mini a competere direttamente con il fratello maggiore, ma c’è da dire che molti utenti iPad della prima ora, in particolare quelli che sul dispositivo ci scrivono poco, siano passati al più piccolo pad quasi esclusivamente per via del fatto che questo gli sta comodo nella tasca della giacca. Stesso motivo sembra averne facilitato l’adozione da parte di una fascia, quella dei cinquantenni, finora rimasta poso sensibile al fascino del touch.