iPad Air 2 e iPad mini 3 sono i nuovi modelli della linea tablet di Apple. Eccoli in questi video unboxing:

iPad Air 2 presenta un design fondamentalmente identico a quello del modello precedente (uscito lo scorso anno), anche se lo spessore è stato portato da 7,5 a 6,1 mm e il peso ridotto di 33 grammi. Altra differenza rispetto al vecchio modello, la scomparsa del tasto di blocco rotazione/mute che svolge una funzione disponibile anche via software.

Confermata la risoluzione Retina HD di 2048×1536 pixel con un nuovo rivestimento antiriflesso capace – a quanto dichiarato dai produttori – di ridurre del 56% il riflesso. Ma è sotto la scocca che il nuovo pargoletto made in Cupertino dà il meglio di sé: 2 GB di RAM, processore A8X Soc a 64 bit, superiore del 40% rispetto al chip A7 di iPhone 5s montato sul predecessore. Migliorato anche il sistema che gestisce il tracking, delegato al coprocessore M8 che sostituisce l’M7 e aggiunge un barometro per la rilevazione delle variazioni di altitudine. Potenziato anche il comparto multimediale, con la fotocamera iSight che passa da 5 a 8 megapixel, prendendo in prestito alcune nuove feature viste sull’iPhone 6.

Dulcis in fundo l’integrazione del lettore di impronte Touch ID, ovvero il sistema capace di riconoscere le impronte digitali e quindi utile per sbloccare il device, fare acquisti su App Store e in generale incrementare il livello di sicurezza delle applicazioni. Per quanto riguarda i prezzi, iPad Air 2 solo Wi-Fi costa 499 euro per la versione 16 GB, 599 euro 64 GB e 699 euro 128 GB. L’edizione Wi-Fi + cellular costa invece 619, 719 e 819 euro, sempre con memoria 16, 64 e 128 GB.

iPad Mini 3 è un prodotto inferiore rispetto al fratello maggiore iPad Air 2 e non presenta grandissime novità rispetto al suo predecessore, fatta eccezione per il Touch ID e la nuova colorazione Oro. Prezzo 399, 499 e 599 euro per la versione Wi-Fi rispettivamente con memoria da 16,64 e 128 GB, mentre l’edizione Wi-Fi + cellular costa 519, 619 e 719 euro.