Per mesi abbiamo dibattuto su come sarebbe stato il nuovo iOS. Alcune immagini pubblicate ieri su Twitter da tale Appletipoff, un account senza storia precedente, sembrerebbero confermare lo stile flat a cui ha lavorato Jony Ive e l’introduzione dei widget a cui spesso si è accennato negli scorsi giorni. Non ci sono però garanzie che queste immagini sia buone. Anzi.

John Gruber di Daring Fireball, un blogger cui viene riconosciuta ampia credibilità nell’ambiente Apple, se n’è infatti uscito ieri con una cosa piuttosto nuova: iOS 7 potrebbe essere polarizing e non flat. Vuol dire tutto e nulla: difficile infatti pensare che il nuovo sistema operativo di Cupertino non abbandondi il cosiddetto skeuomorfismo in favore di una grafica più piatta. Né per altro Gruber ha spiegato più dettagliatamente che cosa intendesse: si è limitato a riportare quello che amici vicini ad Apple gli hanno detto.

Sia come sia, manca oramai davvero poco al WWDC che si aprirà questa sera alle 19 italiane con il keynote principale dedicato ai nuovi sistemi operativi: non solo iOS quindi, ma anche OS X 10.9.

La cosa maggiormente di rilievo degli ultimi giorni mi sembra però un’altra: non si parla più del nuovo iPhone, non ci sono leak a riguardo né indiscrezioni circa le possibili novità. Che la presentazione del nuovo melafonino sia già stata rimandata a ottobre? Possibile, anzi probabile: prima del rilascio infatti Cupertino dovrebbe testare almeno un paio di mesi la nuova versione di iOS con i propri sviluppatori.