Stando a quanto riportato dal sito Verify.ly, un portale di controllo sulle applicazioni, 76 applicazioni disponibili sull’App Store sarebbero vulnerabili ad un attacco informatico chiamato “man in the middle” che ha come obiettivo dati sensibili degli utenti. I ragazzi di Verify hanno segnalato che sono ben 43 le applicazioni iOS con un rischio medio o alto di essere soggette ad un furto di dati sensibili. Le altre 33 sono invece a rischio basso. Ovviamente, al primo posto, ci sono le credenziali del conto bancario.

Non poche le applicazioni per iOS che mettono a rischio la privacy, che tra l’altro – secondo i dati forniti da Apptopia – sarebbero state scaricate da moltissimi utenti. I download totali sono infatti 18 milioni. Per quanto riguarda le 33 app a rischio basso, è già stata pubblicata una lista con i nomi (che potete trovare qua). I dati trapelati attraverso queste app sono perlopiù secondarie e non sensibili, come versione del sistema operativo del device, il modello di smartphone o tablet, indirizzi e-mail utilizzati o altre credenziali. Fra queste 33 app alcune sono colleagate al servizio di messaggistica Snapchat, come Snap Upload, Uploader Free e Safe Up.

Ovviamente, nel caso in cui aveste sul vostro iPhone o iPad una di queste applicazioni vi consigliamo di disinstallarla e cambiare le credenziali. Le altre 43 app ad alto rischio, invece, non sono ancora state dichiarate in quanto Verify.ly vuole attendere ancora 60-90 giorni. Nel frattempo sono già stati contattati istituti di credito e sviluppatori le cui app sono coinvolte.