La presentazione di iOS 8 al WWDC 2014, la conferenza annuale per sviluppatori di Apple, si è appena conclusa portando con sé tante nuove funzioni, sia per iOS 8 che per OS X 10.10, di cui ci ha parlato Federico Moretti nel post linkato.

iOS 8 è ovviamente costruito a partire dal design di iOS 7, e presenta diverse ed interessanti novità. In primo luogo abbiamo quelle riguardanti le notifiche interattive, che ci consentono per esempio di rispondere velocemente ad un messaggio, direttamente dal lock screen o durante il funzionamento di un’altra app, o di posticipare un avvenimento che ci notifica il calendario.

Anche le gesture sono poi state rinnovate, e ciò sarà riscontrabile soprattutto utilizzando app come Mail, dove potremo per esempio cancellare un messaggio di posta con un semplice swipe, in stile Mailbox. Inoltre anche per quanto riguarda il multitasking ci sono novità: con il double-tap sul tasto home, che ci fa vedere le app aperte, vedremo nella parte alta della schermata i contatti più recenti e preferiti, e potremo interagire con questi molto più rapidamente.

Per restare in tema contatti, molto interessante la continuità tra iDevice e Mac portata da Air Drop, con cui chiamate, messaggi, e attività come la scrittura di una mail o l’utilizzo di un’app che potranno essere continuate senza interruzione da iPhone a Mac, e viceversa. Sempre per le app, è stata ampliata la possibilità di inserire Passcode per il loro utilizzo.

I messaggi hanno subito una piccola rivoluzione, con la possibilità di personalizzare i gruppi (nome thread, inviare posizione, non disturbare) e anche con l’introduzione dei messaggi vocali. Sarà inoltre possibile impostare, per momenti particolari, l’auto-reply, e non solo per SMS ed iMessage, ma anche, per esempio, per Mail.

Anche la gestione familiare è stata rinnovata, e sarà possibile collegare sino a 6 device ad una sola carta di credito e creare gruppi familiari in cui condividere per esempio foto e calendario.
Spazio anche alla salute, con HealthKit, insieme di app per il monitoraggio, ed Health, per un monitoraggio più globale della propria salute.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

Photo credit | iSpazio