Apple dovrebbe rilasciare l’ultima versione del sistema operativo mobile, iOS 8, nelle prossime ore o tra qualche settimana. In questa guida vi andiamo a illustrare come preparare il vostro iPhone o iPad all’aggiornamento più atteso.

Alla Worldwide Developers Conference (WWDC), dello scorso giugno, Apple ha annunciato l’ottava “major release” di iOS. Quest’ultima porta con sè importanti novità lato software, tra cui l’assistente vocale Siri migliorato, nuove applicazioni sul fronte fitness e salute e un notifiche rinnovate completamente. Con iOS 8 pronto ad essere reso disponibile al grande pubblico, adesso è il momento perfetto per preparare iPhone o iPad a ricevere questo aggiornamento.

Controllare la compatibilità

Se possedete una prima versione dell’iPad o l’iPhone 4, è arrivato il momento di passare a un nuovo dispositivo. Infatti, non tutti gli iPhone e iPad possono essere aggiornati ad iOS 8. Apple ha reso noto che i dispositivi che riceveranno l’aggiornamento sono: iPhone 4S, iPhone 5, iPhone 5S, iPhone 5C, iPad 2, iPad 3 e 4, iPad Air, la quinta generazione di iPod Touch, iPad Mini e iPad Mini con Retina display.

Liberare un po’ di spazio

Se il download di iOS 7, over-the-air, richiedeva di scaricare un file da 700 MB, tuttavia era necessario avere almeno 3GB di spazio liberi per poter installare il sistema operativo. Anche iOS 8, con molta probabilità, avrà gli stessi requisiti ed è, quindi, arrivato il momento di liberare un po’ di spazio.

Innanzitutto eliminate le applicazioni che non utilizzate più, spostate le fotografie su iCloud o altri servizi cloud come Dropbox e Google Drive. Se non vi fidate del cloud, a questo punto potete trasferire tutte le foto e i video sul vostro computer.

Per far ciò connettete l’iPhone o l’iPad ad vostro computer tramite il cavo USB, poi su Mac potete utilizzare l’app iPhoto o Aperture per poter selezionare e salvare tutti i file. Su Windows, invece, entrate in Computer, selezionate l’iPhone come dispositivo esterno, cliccate sulla cartella DCIM ed effettuate il drag & drop dei file in una cartella sul computer. Infine, per vedere quanto spazio vi è rimasto sul dispositivo iOS, entrate in Impostazioni, cliccate su Generale e poi selezionate Utilizzo.

Controllare gli aggiornamenti

E’ buona prassi, prima di passare da iOS a un’altra “major release”, scaricare tutti gli aggiornamenti fino ad oggi disponibili. Per far ciò cliccate su Generali e poi premete il tasto Aggiornamenti software. Inoltre, entrate nell’App Store ed aggiornate tutte le app installate su iPhone e iPad prima di effettuare il passaggio alla nuova versione.

Backup iTunes o iCloud

Il backup è il miglior modo per archiviare tutti i file. Per far ciò potete utilizzare iTunes o altrimenti iCloud.

Per effettuare il backup con iCloud entrate in Impostazioni, selezionate la voce iCloud e poi cliccate su Archivio & Backup. A questo punto avrete di fronte a voi una schermata con tutte le app e i file da salvare sul cloud. Una volta selezionati, cliccate sul pulsante Esegui backup adesso. In base alla velocità della vostra connessione Wi-Fi saranno necessari alcuni minuti prima che venga completato il trasferimento di tutti i file.

Per quanto riguarda iTunes, invece, connettete il vostro iPhone o iPad e aprite iTunes. Una volta aperta la finestra cliccate, con il tasto destro sul dispositivo e selezionate la voce Esegui backup. Rispetto al backup con iCloud, quest’ultimo è più veloce.

Aggiornare con cautela

Infine, vogliamo sottolineare che già in passato importanti aggiornamenti hanno causato involontariamente problemi per i dispositivi più anziani. Molti utenti che possiedono un iPhone 4, non appena installato iOS 7, si lamentarono della scarsa durata della batteria, ma con l’aggiornamento successivo i più rilevanti problemi vennero risolti. Se possedete un dispositivo “anziano” vi suggeriamo di aspettare almeno una o due settimane, in modo tale da comprendere quali problemi possono scaturire dal passaggio da iOS 7 ad iOS 8.

photo credit: LJR.MIKE via photopin cc