Nei giorni scorsi, in seguito al rilascio di iOS 8, Apple è stata protagonista di diversi problemi a causa di qualche bug sulla prima versione, ma soprattutto a causa dei grossi problemi riscontrati da una buona parte di utenti in seguito al download ed all’installazione di 8.0.1, problemi che di fatto impedivano l’utilizzo di iPhone, con il blocco del Touch ID e problemi alla rete cellulare.

Nonostante tutto però, Apple ha velocemente ritirato l’aggiornamento e provveduto in tutta fretta a rilasciare iOS 8.0.2, fixando sia gli errori di iOS 8.0.0 che quelli (ben più gravi quando riscontrati) di iOS 8.0.1. Con questo aggiornamento, però, non sono arrivate solo le correzioni dei bug, ma anche diverse integrazioni, tra cui, molto importante, quella delle app Salute di terze parti che possono funzionare con l’applicazione Apple.

Come riportato da MacStories, su App Store le app per la Salute sono ora state messe in evidenza con un riquadro nella home del marketplace, proprio per sfruttare la presenza di applicazioni di terze parti. Tutte le app in questa categoria si integrano con Salute di Apple, offrendo così la possibilità di creare più statistiche e dati precisi, incrociando quelli delle diverse applicazioni. 

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

foto da comunicato stampa