Il prossimo 10 Giugno, a San Francisco si terrà il WWDC (Worldwide Developers Conference) di Apple. Da questo evento ci tutti si aspettano delle novità mozzafiato da parte dell’azienda di Cupertino. Silvio Gulizia giusto ieri ci ha illustrato cosa probabilmente vederemo in durante l’evento, ma ciò che ha catturato la mia attenzione sono le novità di iOS 7.

Apple è da un po’ che non innova seriamente, ma quando lo fa, fa scuola. Il punto di partenza per il dopo Steve Jobs deve essere un qualcosa di più di ciò che abbiamo visto fino ad ora, deve essere una rivoluzione. Nelle ultime settimane si è parlato tanto di un nuovo flat design, voluto fortemente da John Ive. È un’ottima mossa, iOS ha bisogno di un upgrade della propria identità e quale migliore elemento se non una nuova UI, minimalistica ma in pieno “stile Apple”? Penso niente, ma si sa, la prima impressione è quella che conta.

È necessaria una nuova UI che segni la fine di un’epoca stilistica di iOS. L’attuale interfaccia dell’OS non è assolutamente in linea per le tendenze del momento. Gli utenti chiedono un restyle, Apple ora li accontenta. Creare una nuova identità, un simbolo di riconoscimento (oltre la classica mela), non è semplice, anzi. Ci vorrà una vera e propria opera d’arte ma sono sicuro che non ne rimarremo delusi. iOS non sarà solo nuova UI, ma tante nuove  funzionalità, l’avversario di Spotify è solamente una delle tante novità che vedremo, trapeleranno anche dettagli su iPhone 5S? Speriamo, l’attesa è quasi terminata.

photo credit: iphoneshopusa via photopin cc