Nonostante la presentazione al pubblico già avvenuta, man mano continua l’implementazione di nuove funzionalità in iOS 7, già recensito da Silvio Gulizia, rilasciato agli sviluppatori, e che con l’ultima Beta ha introdotto una nuova caratteristica già presente in Android la quale effettivamente secondo me mancava all’interno del sistema operativo mobile di Apple. All’interno di iOS 7 infatti adesso possiamo trovare un sistema di dettatura vocale, funzionante anche offline, molto accurato, e molto simile a quello introdotto da Google con l’attuale versione di Android.

La scoperta è stata fatta attraverso un teardown delle API da parte di uno sviluppatore, Hamza Sood, che ha diffuso una stringa relativa a questo servizio, la quale lascia proprio intravedere la possibilità della presenza di una versione locale del sistema di dettatura. Probabilmente la personalizzazione di questa feature avverrà attraverso il pannello delle impostazioni, magari esattamente come “la concorrenza”, tramite una voce nelle preferenze di input.

Sicuramente questo porterà benefici anche a Siri, dato che Google Now supporta correntemente il sistema di dettatura offline, e probabilmente questo permetterà ad Apple di perfezionare il suo personal assistant superando magari quello di Google, e facendo tornare Cupertino in testa alla competizione per quanto riguarda questo tipo di feature “intelligenti”.

Photo credits: William Hook via compfight cc