Oggi Apple ha rilasciato la beta 6 di iOS 7. Si tratta di un piccolo aggiornamento (circa 13MB), segno che siamo davvero vicini alla versione finale. Se già con la beta 5 tutto funzionava piuttosto bene, con la nuova versione non dovrebbero esserci grandi differenze, solo qualche crash in meno. Di questo passo, sempre che la roadmap sia identica a quella degli anni passati, Apple dovrebbe rilasciare la Golden Master intorno agli inizi di settembre, che poi sarà quasi esattamente la versione che ci ritroveremo sul nuovo iPhone 5S un paio di settimane appresso.

Dunque tutto chiaro? Siamo pronti a compiere un balzo spazio temporale nella nuova dimensione del flat design? La risposta sembra essere No, non siamo ancora pronti. Basta guardare le app per iOS: ce n’è giusto una manciata che si è già adeguata al nuovo stile e si tratta per lo più di novità, che quindi hanno potuto lavorare liberamente su qualcosa di ancora non rilasciato e, a maggior ragione, sfruttare l’effetto wow del nuovo design.

Probabilmente tutte le principali app rilasceranno nei prossimi giorni degli aggiornamenti. Non è infatti un mistero che gli sviluppatori siano concentrati sul nuovo iOS al punto da aver rinviato gli aggiornamenti delle proprie app Android. Quello che mi lascia perplesso è vedere che ancora nessun big si sia mosso, quasi che ci sia timore a compiere il primo passo per paura della reazione degli utenti.

Manca occhio e croce meno di un mese alla release definitiva e sarebbe stato auspicabile da parte degli sviluppatori un test massiccio prima del debutto del nuovo sistema operativo. Il tempo c’è ancora, speriamo di vedere qualcuno uscire allo scoperto per non ritrovarci in mano un melafonino completamente nuovo fuori e vecchio dentro.