Raramente credo sia giusto dire lo stiamo aspettando di un prodotto o software, ma nel caso di iOS 7.1, in odore di uscita a marzo, è una di quelle volte. Lo è perché ci sono un paio di cose davvero insopportabili nel nuovo sistema operativo di Apple al quale pure ci siamo affezionati. Curiosamente, è proprio per alcune di queste cose che il rilascio della nuova versione ritarda.

Ho scritto nuova versione perché iOS 7.1 dovrebbe essere un vero e proprio upgrade rispetto all’attuale iOS. Alcuni miglioramenti che il nuovo sistema operativo dovrebbe portare sono già noti: la risoluzione del problema del riavvio continuo e quell’omogenizzazione grafica che avrebbe dovuto esserci fin dall’inizio.

Secondo Gottabemobile ci sono altre tre cose di particolare rilievo che iOS 7.1 dovrebbe introdurre:

  • miglioramento delle performance sui vecchi device, dove per vecchi intendo specialmente iPad 2 e 3 e iPhone 4S, con una sensibile riduzione dei tempi di esecuzione delle animazioni e di conseguenze una ritrovata fluidità dell’intero sistema;
  • tracking in background, che iOS 7 ora impedisce alle app che l’utente ha chiuso;
  • tastiera più semplice, con piccoli interventi grafici che rendono più distinti i tasti e più facili da individuare i bottoni di shift e delete, per una tastiera più semplice da usare.