Al WWDC 2018 andato in scena nella sera di ieri, Apple ha annunciato iOS 12, WatchOS 5, tvOS 12 e macOS 10.14 Mojave. Cupertino ha messo molta carne sul fioco mettendo ancora una volta in risalto la volontà di offrire ai suoi utenti sempre il meglio. L’annuncio più atteso, ovviamente, era quello concernente iOS 12 che non stravolgerà iOS 11 ma porterà un miglioramento delle prestazioni soprattutto per i dispositivi più vecchi.

iOS 12, le novità

Il nuovo major update del sistema operativo mobile di casa Apple sarà disponibile da iPhone 5s e iPad Air in poi. Come sottolineato, Apple ha prestato grande cura al miglioramento delle prestazioni. Secondo la mela morsicata, un iPhone 6 Plus migliorerà le sue prestazioni del 40% nel lancio delle applicazioni, del 50% nell’attivazione della tastiera e del 70% per la navigazione delle foto. Miglioramenti possibili grazie ad un nuovo sistema che migliora la gestione della CPU.

iOS 12, comunque, non migliora solamente le prestazioni. Apple ha lavorato molto per ottimizzare il supporto alla realtà aumentata. Cupertino, infatti, ha annunciato l’introduzione del nuovo formato USDZ per la visualizzazione degli oggetti digitali 3D da collocare all’interno degli ambienti reali. La nuova app Apple Measure permetterà, invece, di misurare gli oggetti attraverso il proprio iPhone. Apple ha anche aggiornato ARKit alla versione 2.0 che introduce molte novità in ambito AR, soprattutto per i giochi.

Novità anche per l’app Foto che si rinnova e guadagna una funzione di ricerca ed il nuovo tab “For You” che offrirà suggerimenti sui filtri da applicare alle foto. iOS 12 ha migliorato anche Siri ed ha introdotto novità per CarPlay che migliora l’utilizzo delle app di terze parti.

iOS 12 introduce molte novità anche per tante app di sistema che si rinnovano come News, Registratore Vocale, Borsa e Apple Books. iOS 12 ha rivisto anche la modalità “non disturbare” ed ha migliorato le notifiche che ora possono essere raggruppate per app e per tipologia. Arriva anche la funzione “Screen Time” che permette di scoprire quanto tempo si passa ad usare lo smartphone. iOS 12 introduce novità anche sul fronte delle Animoji, mentre iMessage e FaceTime guadagnano le videochiamate di gruppo sino a 32 utenti.

WatchOS 5, le novità

Le novità del sistema operativo per gli Apple Watch riguardano, essenzialmente, le attività e la connettività. Per quanto riguarda l’aspetto del fitness, il nuovo WatchOS 5 introduce alcune novità tra cui “Competitions” che incentiverà l’attività fisica delle persone mettendole in competizione con gli amici.

Arriva anche l’interessante modalità “Walkie-talkie” che permette di parlare in stile “Walkie-talkie” con gli amici. Questa novità può essere usata solamente con l’Apple Watch connesso ad una rete dati o WiFi e solo con gli amici che a loro volta usano questo sistema. Infine, piccole migliorie alle watch face basate su Siri ed alle notifiche.

tvOS 12, le novità

Apple ha ritagliato uno spazio anche per le sue Apple TV ed ha annunciato che con tvOS 12 arriverà il supporto al Dolby ATMOS per Apple TV 4K. Un aggiornamento che migliorerà sensibilmente l’esperienza di visione dei filmati. Apple ha annunciato anche l’arrivo di un telecomando virtuale che si troverà nel Centro di controllo di iPhone. Novità anche per gli screensaver e per una serie di ottimizzazioni che dovrebbero rendere la piattaforma ancora più fruibile.

macOS 10.14 Mojave, le novità

Apple non si è dimenticata nemmeno dei suoi PC ed ha annunciato il prossimo step del suo sistema operativo. La prima novità più importante è l’arrivo della Dark Mode che potrà essere applicata all’intera interfaccia. Grazie a Desktop Stacks, gli utenti potranno riordinare le app presenti sul desktop all’interno di categorie in modo da evitare confusione. Il Finder di macOS 10.14 Mojave guadagna la modalità di visualizzazione galleria che permette di vedere con praticità le anteprime delle foto e dei video.

Altre novità riguardano l’utilizzo della funzionalità degli screenshot e la funzione Continuity Camera che permette di utilizzare un iPhone come webcam. Arrivano anche alcune app ereditate da iOS. Apple, infatti, ha confermato dio stare lavorando al porting delle app iOS sui computer.

macOS 10.14 Mojave mette al centro la sicurezza degli utenti con nuove soluzioni pensate per proteggere maggiormente le persone. Novità anche per il Mac App store che viene completamente ridisegnato per offrire una migliore esperienza d’uso. Non mancano, infine, tante piccole novità di contorno e miglioramenti generici alle prestazioni complessive.