Apple ha deciso di inserire una nuova funzionalità di sicurezza all’interno di iOS 12. Cupertino, infatti, ha deciso che iOS 12 condividerà la posizione dell’utente nel caso di chiamate al numero 911 negli Stati Uniti. Il 911, si ricorda, è un numero di emergenza. Questa novità sfrutterà i dati del servizio RapidSOS che fornirà agli operatori del 911 uno strumento per conoscere in maniera rapida e sicura la posizione degli utenti che stanno chiamando. La posizione sarà determinata incrociando le informazioni del GPS, dei vicini punti WiFi e delle torri di trasmissione. Nessun problema per la privacy perché questi dati saranno utilizzati solamente in caso di emergenza e saranno accessibili solo dagli operatori del 911.

Tim Cook, CEO di Apple, ha voluto evidenziare l’importanza di questa novità che permetterà di accelerare gli eventuali soccorsi quando ogni secondo è prezioso per salvare vite umane. La piattaforma RapidSOS sarà, dunque, integrata all’interno dei sistemi a disposizione degli operatori del 911 e dovrebbe garantire una buon approssimazione nell’individuare le persone in difficoltà che stanno chiamando per chiedere soccorso. Questa importante novità, al momento, sarà solamente disponibile per gli utenti americani.

In Italia, per il momento, iOS 12 non introdurrà questa tecnologia per i servizi di emergenza del Paese. Va detto, comunque, che da iOS 11.3 è attiva per l’Italia la funzionalità “Advanced Mobile Location” che permette di condividere la posizione di chi sta chiamando un numero di emergenza che supporta questa tecnologia. Per esempio, questa funzione è attiva nel caso di chiamate al 112. La posizione del chiamante viene individuata con una buona precisione utilizzando i dati del GPS e del WiFi.