Oggi, 13 settembre, Apple inizierà il rilascio di iOS 10 e di watchOS 3 sui terminali compatibili. Il rollout dovrebbe iniziare verso le 19 di stasera e come immaginabile è molto probabile che all’inizio potrebbero presentarsi alcune difficoltà per il download a causa dell’altissimo traffico. Prima di procedere con l’aggiornamento è importante tenere a mente alcuni aspetti. Il primo è verificare se il proprio iPhone o iPad è aggiornabile ad iOS 10. Nel caso di watchOS 3 non c’è problema visto che l’aggiornamento riguarda l’unico modello attualmente in commercio.

iOS 10, terminali compatibili

  • iPhone 5
  • iPhone 5c
  • iPhone 5s
  • iPhone SE
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPad Pro 12.9 pollici
  • iPad Pro 9.7 pollici
  • iPad Air 2
  • iPad Air
  • iPad 4
  • iPad mini 4
  • iPad mini 3
  • iPad mini 2
  • iPod Touch di sesta generazione

iOS 10, installazione

Se il terminale risulta tra quelli compatibili è importante verificare di avere sufficiente spazio per l’aggiornamento. Trattandosi di un major update, è necessario disporre di sufficiente spazio per consentire l’installazione di iOS 10. Inoltre, trattandosi di un aggiornamento è sempre importante effettuare un backup preventivo dei dati per evitare che in caso di problemi documenti, immagini e video possano andare persi. Gli utenti possono utilizzare iCloud, un altro sistema cloud oppure effettuare un backup collegando il dispositivo al computer ed utilizzando iTunes.

L’installazione vera e propria può avvenire in due modi: o attraverso iTunes collegando l’iPhone o l’iPad al computer oppure utilizzando il più comodo sistema OTA. Nel caso si preferisse scaricare direttamente sul dispositivo l’update, l’iPhone o l’iPad devono essere collegati ad una rete WiFi ed avere almeno il 50% di carica residua. L’intera procedura può durare anche alcune decine di minuti.

WatchOS 3, installazione

L’installazione di watchOS 3 è, invece, differente. Lo smartwatch deve avere almeno il 50% di carica ed essere collegato all’iPhone o all’iPad. Il download dell’aggiornamento avviene attraverso l’app Apple Watch presente sull’iPhone o sull’iPad. Una volta scaricato sarà inviato allo smartwatch dove poi sarà effettivamente installato. Anche in questo caso l’intera procedura può richiedere molto tempo.