Apple, ieri sera, ha portato al debutto iOS 10. L’esordio, però, non è stato dei migliori e si è assistito a qualche intoppo di troppo. Come prevedibile si è assistito ad una saturazione dei server di Cupertino che ha rallentato vistosamente il download dell’aggiornamento rendendolo in alcuni momenti quasi impossibile. Trattasi di seccature, purtroppo, ampiamente previste, ma il vero intoppo è arrivato poco dopo. Un numero sempre crescente di utenti ha iniziato a lamentarsi del fatto che i loro dispositivi presentavano un problema nella fase di aggiornamento che costringeva al ripristino del terminale alla versione 9.3.5 del sistema operativo. In alcuni casi, alcuni utenti si sono ritrovati addirittura con il terminale bloccato.

Apple ha prontamente riconosciuto il problema evidenziando che per risolverlo gli utenti avrebbero potuto collegare l’iPhone o l’iPad ad iTunes per completare l’aggiornamento. Nei casi più gravi il suggerimento era quello di contattare l’assistenza tecnica.

Una seccatura non da poco che sicuramente rallenterà in queste prime fasi l’adozione di iOS 10 con gli utenti che potrebbero preferire aspettare un po’ per verificare se possono presentarsi altri tipi di problemi.

Comunque, Apple ha anche affermato che il problema che ha causato ad alcuni utenti l’impossibilità di completare l’aggiornamento sarebbe stato risolto. Dunque, gli interessati possono procedere all’installazione di iOS 10 senza grosse preoccupazioni sia via OTA che attraverso iTunes.