Novità importante da parte di Apple per gli appassionati di fotografia. Tra non molto, infatti, gli iPhone saranno in grado di scattare fotografie in formato RAW. A rivelarlo è un’analisi del codice di iOS 10, il nuovo sistema operativo per device mobile della mela morsicata consegnato per ora solo agli sviluppatori in occasione della WWDC 2016.

La possibiilità di catturare foto in RAW direttamente dalla fotocamera di smartphone e tablet Apple sarebbe garantita dal nuovo comando di iOS 10 AVCaptureOutput, ma non funzionerà su tutti i modelli. Ieri Apple ha infatti dichiarato che i file RAW saranno supportati solamente da iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone SE e da iPad Pro da 9.7 pollici.

Ma cosa cambia? A differenza del più comune formato JPG, con le fotografie in formato RAW, che non sono compresse, è possibile avere accesso a maggiori possibilità di post-produzione. Basti pensare che un file JPG può contenere 256 livelli di luminosità mentre un RAW arriva a 16.384. Ovviamente questo ha un peso: le fotografie RAW pesano dai 30 ai 100 MB.

Niente selfie in formato RAW: le fotografie in formato RAW con iPhone e iPad saranno garantite solo con la fotocamera posteriore e questo formato non permetterà di accedere alla stabilizzazione dell’immagine. Inoltre, prima di scattare una foto, si dovrà compiere una scelta: o RAW o JPG, perché Apple non prevede il salvataggio contemporaneo dei due formati fotografici.