Svolta storica nei gusti hi-tech degli italiani. La maggioranza, infatti, preferisce internet sul mobile e non più sul computer. Per la prima volta, Audiweb ha messo insieme i dati di navigazione da mobile con quelli tradizionali da pc, ottenendo un risultato sorprendente. La maggioranza, nel Bel Paese, preferisce touch a tastiera e mouse, smartphone e tablet al desktop, che comincia a sapere di antico.

Il sorpasso è avvenuto a marzo: 7,4 milioni di italiani sono entrati in rete solo da dispositivi mobili (il 37% degli utenti online nel giorno medio). L’accesso solo da pc ha riguardato 5,3 milioni di utenti. Una bella differenza, non c’è che dire, favorita anche dalle offerte e dalle promozioni che ormai tutti i gestori telefonici propongono ai clienti. Il rapporto si deve alla collaborazione con Nielsen, Doxa e Memis. Il presidente di Audiweb, Enrico Gasperini, a questo proposito ha detto: “L’estensione del sistema di rilevazione Audiweb rappresenta un grande risultato. Per la prima volta, vengono distribuiti al mercato i dati sulla fruizione complessiva di internet e sulla fruizione da mobile”.

Ma continuiamo con i dati. Ci sono anche 7,2 milioni di utenti che usano sia il mobile, sia il computer. Il 91% degli utenti tra i 18 e i 24 anni è multiscreen surfer (il 55% accede a internet solo da mobile nel giorno medio). Sui dispositivi mobili la parte del leone la fanno i social network (59% del tempo totale speso), poi siti e applicazioni legate al mondo dei cellulari, contenuti di intrattenimento, portali.

Gli italiani preferiscono leggere news (79%) ed email (86%) sul pc. Il picco delle presenze online sul computer è nel pomeriggio, la fruizione da dispositivi mobili è stabile dalle 9 alle 21. Per i 18 – 24enni, internet è il mezzo principale dalle 6 alle 21 (supera pure la tv), secondo l’elaborazione Audiweb su dati Auditel.