L’Italia festeggia 30 anni di internet con la ricorrenza dell’Internet Day. Il 30 aprile del 1986, in Italia si effettuò il primo collegamento internet dal Centro universitario per il calcolo elettronico (CNUCE) di Pisa sino alla stazione di Roaring Creek, in Pennsylvania. Il resto è storia. Oggi internet è diventato il baricentro della vita di tutti i giorni. Grazie ad internet esistono gli smartphone, i social network, i servizi di streaming come YouTube e tutti quegli strumenti di valore aggiunto che oggi stanno nelle tasche e sui polsi di tutte le persone.

L’internet arrivò nelle case degli italiani all’inizio degli anni ’90 grazie alle prima connessioni analogiche che permettevano, però, velocità bassissime e che costavano molto. Oltre agli abbonamenti, infatti, gli utenti dovevano pagare anche i costi delle telefonate necessarie per collegarsi ai server d’accesso dei provider. La navigazione internet era lentissima ed il download dei primi file quasi eterno. Per scaricare un MP3 di 2-3 MB erano necessari svariati minuti.

Una situazione che migliorò notevolmente con l’arrivo prima dell’ISDN e poi dell’ADSL che permise agli italiani di poter godere finalmente di un’esperienza di navigazione ottimale a prezzi ragionevoli. Il futuro si chiama, adesso, fibra ottica che permetterà agli italiani di poter sfruttare tutti quesi servizi di valore aggiunto come lo streaming in HD senza pensieri.

La ricorrenza dell’Internet Day è stata voluta dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi anche per sensibilizzare gli italiani al mondo del digitale. Il presidente Renzi sarà oggi al CNR di Pisa dove affronterà una conferenza stampa in cui si parlerà di internet e di digitale. In realtà, tra oggi e domani ci saranno moltissime iniziative a sostegno dell’evento il cui elenco completo è disponibile all’interno del sito web dell’Internet Day italiano.

Per esempio, Vodafone ha organizzato una giornata dedicata all’alfabetizzazione digitale all’interno dei Vodafone Store del Friuli Venezia Giulia. I corsi di formazione avranno come oggetto smartphone e tablet con l’obiettivo di avvicinare chi ancora ha poca dimestichezza con questi strumenti al mondo del digitale. I corsi saranno aperti a tutti e saranno divisi in due sessioni: la prima dalle 15.30 alle 16.30 per gli utenti più inesperti, la seconda dalle 16.30 alle 17.30 per utenti avanzati.

Non mancano, poi, iniziative promosse dalla camere di Commercio di molte realtà italiane, corsi organizzati dalle scuole, dalle università, da associazione, enti pubblici e da tantissime altre realtà del paese. Sono, infatti, centinaia le iniziativa di sensibilizzazione al mondo dell’internet attivate per festeggiare questa ricorrenza.