Intel ha approfittato della vetrina della Gamescom 2015 di Colonia per lanciare i nuovi processori della nuova famiglia Skylake. La società ha presentato i primi due modelli della linea: Intel Core i7-6700K e Intel Core-i5 6600K, chip pensati per il mercato enthusiast, utenti che pur di avere nella loro macchina il non plus ultra che offre il mercato non badano a spese.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, i due processori hanno un processo produttivo a 14 nanometri con frequenze pari a 4 GHz per i7-6700K e 3.5 GHZ per i5-6600K. Chi ha intenzione di fare un upgrade al proprio PC rimarrà però deluso: i due nuovi processori della serie Skylake richiedono infatti l’interfaccia LGA1151 e funzioneranno solamente con RAM DDR4, quindi addio anche alle vecchie memorie. Per poter equipaggiare i nuovi processori, dunque, si dovrà ripensare ex novo il proprio computer.

Ovviamente, trattandosi di processori della serie K il moltiplicatore permette di overcloccare la velocità verso l’alto per un overclock estremo. Intel Core i7-6700K e Intel Core i5-6600K sono disponibili rispettivamente al prezzo di 429 euro e 300 euro.

A livello prestazionale, passando dai processori della precedente generazione Broadwell a Skylake si hanno dei miglioramenti interessanti sul fronte gaming e, in generale, la potenza di calcolo sale fino al 25% a parità di frequenze con picchi del 37% con le nuove frequenze.