Gli smartwatch sono il trend del momento ed Intel, con MICA, punta a conquistare il pubblico femminile con un prodotto che realizza il connubbio perfetto tra moda e tecnologia. Anche se sul mercato arriveranno nuovi orologiintelligenti”, il progetto di Intel punta a realizzare un dispositivo che si differenzia da quelli attualmente presenti, risultando un po’ meno “geek” e offrendo il classico feeling premium quality. Scopriamo, quindi, quali sono i punti di forza del MICA e come Intel possa guidare la rivoluzione dei dispositivi wearable.

Il mondo dell’informatica è in continua evoluzione e, in questi ultimi mesi, stiamo assistendo all’arrivo sul mercato dei primi veri e propri dispositivi wearable. Se da un lato quest’ultimi rappresentano una novità assoluta, dall’altro rappresentano il primo passo in un settore che viene visto in crescita. Quando si parla di “wearable devices” ci accostiamo anche ad Internet delle cose (IoT – Internet of Things), evoluzione del web in cui oggetti si rendono conoscibili e acquisiscono intelligenza. Si stima che, nel 2020, vi saranno oltre 50 miliardi di dispositivi ultraconnessi e in grado di realizzare l’internet delle cose. Gli smartwatch, quindi, possono essere il punto d’inizio per una rivoluzione che si appresta a cambiare la nostra vita quotidiana.

Negli ultimi anni, tante aziende hanno cercato di anticipare i trend, ma i risultati, per il momento, sono risultati essere di scarsa entità. Il futuro che si sta profilando sempre più, porta a pensare il prossimo anno come punto d’inizio per il successo degli smartwatch.

Su questo fronte, Intel ha desiderato anticipare i trend realizzando un gruppo dedicato alla creazione della futura generazione di prodotti e denominato New Devices Group. L’idea del CEO, Brian Krzanich, infatti, è quella di investire sul futuro incentivando lo sviluppo di nuovi dispositivi wearable e non solo. Il primo risultato di Intel, nel settore degli indossabili, è MICA, uno smartwatch con un design alla moda, che si differenzia dalla concorrenza. MICA, acronimo per “My Intelligent Communication Accessory”, rappresenta anche la collaborazione tra Opening Ceremony, che ha realizzato il design, e Intel, che ha lavorato sul fronte dell’ingegnerizzazione. Grazie ad Ayse Ildeniz, Vice President and General Manager for Business Development and Strategy, presso Intel New Devices Group, è stato possibile fare il punto della situazione su come il progetto MICA stia evolvendo e quale sia l’obiettivo dell’azienda di Santa Clara, in ambito wearable, viste le potenzialità di un mercato che crescerà esponenzialmente nei prossimi anni.

Non vi è dubbio quanto al fatto che Intel stia lavorando a lungo, con l’obiettivo di accelerare l’innovazione nel settore della tecnologia presente nei dispositivi indossabili. Prova di tutto ciò, sono le collaborazioni realizzate che includono, non solo Opening Ceremony, ma anche Barneys New York e Council of Fashion Designers of America. Tutto ciò permette, infatti, di avere un rapporto diretto con il settore della moda e analizzare da vicino l’evoluzione del mercato, in modo tale da anticipare i trend.

MICA aspira ad essere un prodotto personale, con un design all’avanguardia e che punta a conquistare l’utenza femminile. Se da un lato gli orologi smart sono un prodotto rivoluzionario, sotto molteplici punti di vista, il progetto di Intel punta ad andare oltre. L’obiettivo è quello di creare dispositivi wearable innovativi e che, allo stesso tempo, siano personali e autonomi. La particolarità di MICA, infatti, è quella di non dover essere connesso a smartphone o tablet, dal momento che integra, al suo interno, una SIM per la connettività internet.

MICA sarà disponibile in due stili: una versione in pelle nera, con perle provenienti dalla Cina e lapislazzuli dal Madagascar e una versione in pelle bianca, pietra occhio della tigre proveniente dall’Africa e ossidiana dalla Russia. Per il momento, infine, non è stato reso noto il price target, tuttavia MICA sarà disponibile, per il periodo natalizio, presso store selezionati di Barneys e Opening Ceremony.

Il futuro

Infine, i prototipi mostrati da Intel, al CES 2014, rappresentano come la nostra vita quotidiana potrà cambiare nei prossimi anni. Il futuro, infatti, sarà caratterizzato da dispositivi ancor più intelligenti, capaci di connettersi tra di loro, con le persone e il mondo che li circondano. Intel, quindi, ritiene che i wearable saranno uno dei principali cardini dell’innovazione e MICA è il primo passo verso il futuro.

Foto da comunicato stampa