La Intel è un’azienda ormai consolidata nello sviluppo della tecnologia e quindi non stupisce che per portare avanti ricerca e sperimentazione si affidi anche ai mercati emergenti. E’ nuova la notizia relativa alla ripartenza della Intel dall’India. Ecco perché.

La Intel ha deciso di portare i suoi processori su Android ed ha deciso di compiere questo passo affidandosi alla vitalità dei paesi emergenti. Il partner giusto l’ha trovato in India ed è la Lava.

Nel 2010 la Intel aveva provato un’avventura simile e non era poi rimasta soddisfatta. L’obiettivo era quello di mettere sul mercato dei supertelefoni che montassero i chip della Intel su desktop e notebook. Peccato che il primo esperimento, nato dalla sinergia tra Intel ed LG, non sia poi andato per il verso giusto.

Dopo due anni c’è un ritorno di fiamma in questo senso ma stavolta non è la nota LG a fare da partner. La Intel si è spostata dalla Corea all’India andando a pescare nel mare magnum della Lava. E pochi giorni fa da questo incontro è nato lo Xolo X900.

Il telefono in questione è equipaggiato con il sistema operativo Android Gingerbread che si può aggiornare alla versione Ice Cream Sandwich. Ma quel che conta è la tecnologia Intel Medfield che vuole combattere sul campo il predominio dei chip Arm.