L’Intel Developer Forum a San Francisco anche quest’anno ha fatto parlare di sé, la notizia più “clamorosa” è una collaborazione molto “stretta” per il futuro tra l’Apple e Intel, ma la cosa strana è che subito dopo ci sono state le dichiarazioni dei portavoce dell’Intel che hanno parlato di un lancio di un nuovo prodotto, che poggerà le sue caratteristiche principali sulla potenza di calcolo e il design ultra-sottile, che fa  pensare (ai più maliziosi) che il tutto sia stato organizzato per fare concorrenza ai MacBook Air di Apple.

Intel tramite i suoi portavoce, smentisce che questa mossa commerciale sia un attacco diretto ai prodotti Apple, i nuovi modelli Intel si chiameranno UltraBook e li potremo ammirare molto presto su tutti i mercati mondiali, probabilmente addirittura verso la fine del 2011.

Caratteristiche hardware degli Ultra Book

Quasi sicuramente il cuore di questo modello sarà basato sui chip Sandy Bridge, i chip a oggi sono realizzati mediante processo produttivo a 32 nm, ma possono arrivare ai 22 nm.

I chip a 22 nm sono ancora in fase di produzione ma non tarderanno a fare la loro comparsa, i chip Ivy Bridge (22 nm) sulla “carta” possono offrire prestazioni doppie rispetto al Sandy Bridge (32nm), in più il consumo di energia di questi ultimi è molto meno esigente.

I nuovi Ultrabook dovrebbero “montare” al loro interno il nuovo sottosistema grafico con transistor Tri-Gate 3D, le memorie Ram saranno del tipo DDR3 e DDR3L da 1,35 volt, per quanto riguarda la compatibilità con hardware esterni gli UltraBook supporteranno tecnologia USB 3.0 e Hdmi.