La cultura informatica è molto particolare perché attinge ironia e argomenti da molti ambiti culturali, per esempio dal cinema o dai fumetti. Gli smanettoni, i geek, le persone che della tecnologia fanno uno stile di vita, anche in internet useranno termini “ad hoc” per insultare o mettere in ridicolo alcuni soggetti. 

Se v’incuriosisce l’ambiente informatico sappiate che non è fatto di solo codice. Ci sono un buon numero di persone che lavorano nell’ICT e si ritrovano anche per la condivisione di uno slang molto ironico e particolare. E’ il caso degli insulti che hanno a che fare con l’informatica e possono avere delle pieghe davvero divertenti.

Wired Italia ha raccolto in un articolo i 10 insulti geek più quotati.

Per esempio ce ne sono due che iniziano con la L e sono legati a due termini: Loser e Lamer. Quindi se vi sentiti attaccati da una semplice “L”, sappiate che in base al contesto vi stanno dicendo che siete “dei perdenti” (Loser).

Interessanti anche le maledizioni lanciate con riferimenti al Cubo di Rubik, al mondo dei Lego ai passatempi mediatici, rispettivamente il classico “Vaffancubo“, il meno usuale “Spero tu possa camminare su un Lego” e l’immenso “Vai a guardare i gattini su Youtube“.

Tutti gli altri li trovate qui.