Il prossimo weekend Instagram ha indetto il nono Worldwide Instameet. Ci sono eventi un po’ in tutto il mondo e anche in Italia se ne contano svariati. Io andrò a quello che si svolgerà sull’Isola d’Elba.

Se sei appassionato di mobile-photography e stai progettando di partecipare ad uno di questi eventi, preoccupati per tempo di avere installato sul tuo smartphone le app essenziali, quelle che non devono mai mancare durante un tour fotografico.

Quelle che non mancheranno nel mio device e che consiglio di portar anche a te sono le seguenti:

- Certo puoi scattare tutte le foto sfruttando l’app fotocamera nativa del tuo smartphone, ma se desideri ottenere contrasti e toni colore più intensi allora devi usare un’app che ti permetta di scattare in HDR come VividHDR per iOS (la sto usando moltissimo, è fantastica!) o HDR Camera per Android.

- Certo avere uno smartphone con buone prestazioni (per esempio molti megapixel e processore potente) e utilizzare la giusta app aiuta molto quando desideri scattare ottime foto ma di certo non basta: devi anche trovarti al posto giusto nel momento giusto. Per farlo puoi utilizzare app che ti permettono di trovare sempre la luce perfetta come Golden Hour per iOS o Sundroid Pro Sunrise Sunset per Android.

- Durante gli Instameet ufficiali indetti da Instagram, l’azienda di San Francisco mette in campo un team di curatori che selezionano le più belle foto postate durante gli eventi per pubblicarle sul proprio blog. Immagina la visibilità! In questi casi allora è molto importate geotaggare sempre le foto affinché il team di curatori possa notarle (preferiscono cercarle per geotag piuttosto che per hashtag visto che quest’ultimo è facilmente falsificabile). Alle volte però il dato del geotag (che è uno dei dati EXIF) può perdersi magari anche a causa di alcune app di fotoritocco poco zelanti. Puoi allora ripristinare il geotag originale utilizzando le opportune app come  GeotagMyPic per iOS e GeoTag per Android.

Prima di pubblicare le tue foto su Instagram poi ti consiglio di ottimizzarle sempre con qualche passaggio di editing. Puoi trovare alcuni suggerimenti sulla nostra guida su come migliorare le foto in tra passi.