Instagram ha superato Twitter: l’app di elaborazione e condivisione delle immagini sui social ha oggi 300 milioni di utenti, di cui il 70% solo negli Stati Uniti d’America, e quindi più dei 284 milioni di utenti attivi su Twitter.

Instagram ultimamente sta andando davvero molto forte, al contrario di chi pensava che l’acquisizione da parte di Facebook avrebbe bloccato l’ascesa dell’app di Burbn. Ogni giorno su Instagram vengono condivise più di 70 milioni di foto, per un totale di 30 miliardi. Nel corso degli ultimi quattro anni – afferma il CEO KEvin Systrom – quello che era nato come un sogno di due amici è cresciuto in una comunità digitale globale”.

Alla luce della sua forte crescita, Instagram intende introdurre alcune nuove feature come i badge verificati per celebrità, marchi e atleti, così le persone saranno sicure di seguire l’originale e non un impostore o un semplice fan. Instagram ha fatto inoltre sapere che account falsi e spammer verranno bannati, e questi ovviamente non rientrano nel conteggio dei 300 utenti.

Ecco, di seguito, l’ascesa di Instagram passo a passo:

  • ottobre 2010: lancio su iPhone
  • dicembre 2010: 1 milione di utenti
  • giugno 2011: 5 milioni di utenti
  • settembre 2011: 10 milioni di utenti
  • 3 aprile 2012: 30 milioni di account registrati su iPhone, lancio su Android
  • 4 aprile 2012: 1 milione di iscrizioni Android nelle prime 24 ore
  • 9 aprile 2012: 5 milioni di utenti Android, viene acquisita da Facebook
  • 30 aprile 2012: 50 milioni di utenti
  • febbraio 2013: 100 milioni di utenti
  • settembre 2013: 150 milioni di utenti
  • marzo 2014: 200 milioni di utenti

Con una crescita così imponente del numero di iscritti, Instagram dovrà fare presto i conti con alcuni problemi di interazione fra gli utenti, che potrebbero perdere di vista i contatti più stretti a discapito di quelli più frenetici.